dodospy

I migliori keylogger per PC e mobile del 2022

migliori keylogger

Cos’è un keylogger? Quali sono i migliori modelli da installare su iPhone, Android e fisso? Come si esegue il download di un keylogger? Se cerchi queste ed altre informazioni, continua a leggere.

Ci sono diverse tecniche per recuperare informazioni da un dispositivo di un’altra persona, fisso o mobile che sia. Una delle più valide consiste nell’utilizzare un keylogger.

In questo articolo ti mostrerò quali sono i migliori 5 keylogger per Android, iPhone, MAC e Windows. Inoltre, ti sarà spiegato anche come utilizzarli al meglio e se ci sono delle alternative valide da prendere in considerazione.

Migliori keylogger software in circolazione

Iniziamo la nostra selezione dei 5 migliori keylogger disponibili sul mercato. Per ogni singola opzione ti presenterò anche tutte le informazioni necessarie a scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Buona lettura.

1. Refog (Windows/Mac/Android/iOS)

Il keylogger Refog (qui il sito ufficiale) è di certo il migliore disponibile sul mercato. Questo primato è dovuto a diversi fattori. In primis, il fatto che si adatta a qualsiasi dispositivo fisso e mobile. Quindi, che tu debba mettere sotto controllo un cellullare, un laptop, un tablet o un pc non troverai alcun ostacolo.

keylogger

Lo stesso discorso vale per i sistemi operativi. Puoi effettuare il download del keylogger Refog su Windows, Mac, Android e iOS. Tuttavia, i punti di forza di questo strumento sono appena iniziati. Vediamo di approfondire il discorso.

Bisogna sottolineare il poco spazio occupato in memoria da Refog una volta che viene installato in un dispositivo. Ciò rende la sua presenza praticamente ininfluente sul funzionamento del device spiato, in modo da non destare sospetti.

Altro fattore a suo vantaggio è la facilità di utilizzo, che lo rende usufruibile anche da chi non ha una grande dimestichezza con il mondo digitale. Infine, ma non per importanza, c’è il costo di utilizzo alla portata di tutti. Andando sul sito ufficiale è possibile provare anche una versione gratuita chiamata appunto Refog free keylogger.

Per approfondire tutti i possibili utilizzi di questo keylogger, leggi adesso la nostra recensione dedicata, che trovi cliccando qui.

Invece, per quanto concerne l’attivazione di Refog, gli step da compiere sono davvero pochi. Prima di tutto devi acquistare una licenza di utilizzo sul sito ufficiale.

Dopodiché, devi installarlo sul dispositivo da controllare. Si tratta di un’operazione elementare che richiede solo un minuto ed è eseguibile mentre il proprietario del telefono/pc/laptop/tablet è distratto o durante la notte se dormite insieme.

Refog diventa invisibile una volta installato, con tutti i benefici del caso. Inizia adesso le tue indagini cliccando qui.

2. mSpy (Android/iOS)

Il prossimo nome della nostra lista è quello del keylogger mSpy (lo scarichi da qui). Esso è parte del vasto pacchetto di funzioni messo a disposizione da mSpy, che è ad oggi la migliore applicazione spia disponibile sul mercato.

keylogger mspy

Una volta attivato, questo keylogger per Android ed iPhone ti permetterà di conoscere tutti i caratteri digitati dalla tastiera del telefono dove esso è installato. Per recuperare le informazioni di cui hai bisogno, ti basteranno un paio di clic e tutto sarà chiaramente leggibile dalla tua dashboard. Prova ora la demo gratuita cliccando qui.

Oltre al keylogger, mSpy offre tutta una serie di servizi ottimali per lo spionaggio telefonico. Per fare alcuni esempi, potrai controllare le chat e la lista contatti dei maggiori social network. Lo stesso discorso vale per gli SMS e le telefonate legate al traffico tradizionale.

Tra le altre funzioni vale la pena segnalare anche la possibilità di rintracciare la posizione del telefono, visualizzare i file presenti in galleria ed accedere al profilo Tinder (se presente). Se vuoi conoscere tutte le possibilità offerte da mSpy, leggi la nostra scheda tecnica.

Per attivare il keylogger di mSpy devi prima creare un account sul sito ufficiale e poi installarlo sul dispositivo della persona da controllare. L’installazione richiede solo 5 minuti. Puoi ricavarti questo tempo prezioso chiedendo il telefono in prestito, magari con la scusa di una chiamata urgente e dichiarando di avere il tuo cellulare scarico.

In caso di difficoltà puoi sempre regalare un cellullare con l’app già installata o fare tutto da remoto se conosci le credenziali iCloud ed il dispositivo è un iPhone.

Una volta in funzione, mSpy diventa invisibile e tu potrai svolgere il tuo lavoro senza alcun problema. Prova adesso questo keylogger cliccando qui.

3. Flexispy (Windows/Mac/Android/iOS)

Andiamo avanti con la nostra lista introducendo Flexispy (qui trovi la home page). Si tratta di un keylogger software che si adatta ad ogni dispositivo fisso o mobile. Anche in questo caso potrai utilizzarlo per Windows, Mac, Android e iOS.

keylogger download

Flexispy keylogger salverà per te tutti i caratteri digitati. Con un solo clic potrai andare a rileggere tutte le stringhe di dati, che saranno salvate e catalogate in tab ordinate in base all’applicazione utilizzata per scrivere. Puoi constatare con i tuoi occhi la facilità di utilizzo cliccando qui e poi su “Vedi Demo“.

Se poi desideri eseguire delle indagini ancora più dettagliate, sappi che avrai diverse armi a tua disposizione. Dall’accesso ai profili social, al controllo delle foto e dei video presenti nella galleria, passando per la mappatura delle diverse geolocalizzazioni.

Effettuando l’accesso ad uno dei livelli di abbonamento più alto di Flexispy potrai utilizzare il dispositivo spiato come se fosse un microfono ambientale, ascoltare le telefonate in tempo reale ed in caso registrarle. Per tutte le altre funzioni leggi la nostra recensione dedicata.

Per attivare Flexispy devi installarla sul dispositivo da spiare. Puoi utilizzare la tecnica della finta telefonata oppure regalare alla persona da spiare un dispositivo con l’app già pre-installata, così da eliminare ogni rischio. Cliccando qui trovi la lista completa.

Altra soluzione riguarda i dispositivi iOS: per questi prodotti, conoscendo le credenziali iCloud, puoi fare tutto da remoto con calma e senza stress.

Anche Flexispy diventa invisibile una volta entrata in azione. Questo ti permette di svolgere il tuo lavoro senza essere disturbato o scoperto. Inizia adesso cliccando qui.

4. Spyrix (Windows/Mac)

Se cerchi un keylogger Windows e Mac, allora devi prendere in considerazione Spyrix (qui accedi il sito ufficiale). Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un ottimo strumento per recuperare informazioni.

spyrix keylogger

Sono disponibili due versioni dello Spyrix keylogger. Una è ideata per le diverse versioni di Windows, ti permette di registrare tutti i caratteri digitati ed effettuare screenshot a cadenza regolare. Puoi scaricarlo gratuitamente cliccando qui.

Se poi hai bisogno di un kelogger per Mac, Spyrix mette a tua disposizione un ottimo servizio che salva anche gli url dei siti visitati. Lo trovi con il 50% di sconto sul sito ufficiale.

Oltre al salvataggio dei dati ci sono anche molte altre funzioni messe a tua disposizione, che ti permettono di effettuare un monitoraggio completo del dispositivo da controllare.

5. Revealer (Windows)

Fanalino di coda della nostra selezione dei migliori keylogger disponibili in rete è Revealer (lo trovi qui). Si tratta di un buon servizio di monitoraggio che per il suo campo d’azione risulta tra i più efficaci sulla piazza.

keylogger windows

Grazie a questo keylogger per Windows potrai registrare tutti i caratteri digitati dalla tastiera, effettuare screenshot e recuperare password e credenziali. Inoltre, esiste una versione gratuita che ti fornisce alcune funzioni di base. La trovi cliccando qui.

Anche se presenta alcune lacune, come il fatto di essere un keylogger prettamente per Windows e non possedere un’interfaccia in italiano, Revealer offre un buon servizio.

Keylogger: cos’è e come funziona

Quando si parla di keylogger software si intende uno strumento atto ad effettuare un’operazione di recupero dati. Nella pratica si tratta di un programma di dimensioni ridotte che una volta attivato salverà per te tutti i caratteri digitati dal dispositivo dove è ospitato. Questo può essere utilizzato tanto per i dispositivi fissi quanto per i mobili.

Una volta salvati, i dati questi vengono ordinati all’interno di registri dedicati, diventando di facile consultazione. Tutto il processo viene identificato come keylogging.

Il keylogging è l’ideale quando sorge il bisogno di recuperare password e credenziali di accesso ad account vari, come ad esempio quello di Facebook, Instagram o la casella di posta elettronica. Puoi anche conoscere tutti i messaggi di testo inviati.

Si tratta di una pratica utile anche per proteggere i propri figli dal cyberbullismo, dai predatori sessuali o dalle cattive compagnie. Allo stesso modo, i keylogger sono utilizzati per svelare un’eventuale infedeltà o contrastare lo spionaggio industriale.

Un’alternativa: i keylogger hardware

Oltre ai citati keylogger software esiste anche un’alternativa, che svolge lo stesso lavoro, ma che ha una natura diversa: il keylogger hardware.

Si tratta di un dispositivo elettronico da connettere al cavo di comunicazione tra tastiera e computer. In alternativa puoi posizionarlo anche direttamente all’interno della tastiera stessa.

Il keylogger hardware è fornito di un circuito elettronico che rileva la sequenza di segnali corrispondenti ai pulsanti utilizzati sulla tastiera, salvandoli nella memoria interna.

Ci son modelli che inviano i dati in rete o che possono essere monitorati e comandati in remoto. Altri invece, permettono il recupero dati solo scaricandoli direttamente dal dispositivo, accedendo alla memoria interna tramite una password.

Il punto di forza dei keylogger hardware sta nel fatto che la loro installazione è semplice e non comporta alcuna conoscenza informatica. Inoltre, non essendoci necessità di utilizzare alcun software, il keylogger risulta invisibile ai software antivirus.

A questo va aggiunto il fatto che tali dispositivi hanno le sembianze di un adattatore o appaiono come dei cavi di prolunga e, se installati per bene, risultano del tutto invisibili.

Di contro, per utilizzarli dovrai accedere fisicamente al pc da spiare e dovrai lasciarli installati con tutti i rischi del caso. Tuttavia, se la persona non è un’esperta nel campo informatico, i keylogger hardware sono una soluzione ottimale.

keylogger hardware

Sul mercato ce ne sono diversi: se vuoi utilizzarne uno, ti consiglio di provare questo qui. La sua forma è simile a quella di un adattatore, è invisibile ai software di controllo e ti permette di salvare fino ad 16 mega di memoria, uno spazio considerevole per dei soli caratteri.

Per una panoramica più completa sul mondo dei keylogger hardware consulta anche questo articolo dedicato all’argomento.

5/5 - (5 votes)

Leggi anche: