dodospy
Cerca
Close this search box.

Come sapere se mio marito ha un’altra SIM in 6 passi

come sapere se mio marito ha un'altra sim

Come sapere se mio marito ha un’altra SIM?

Quella di avere una doppia SIM telefonica è una tecnica utilizzata da molti mariti che hanno qualcosa da nascondere e il più delle volte si tratta di una storia d’amore parallela.

Se anche tu hai dei sospetti e magari ti starai chiedendo come sapere se tuo marito ha un’altra SIM, allora continua leggere. Infatti, in questo articolo ti indicherò un percorso di 6 step che in poco tempo ti permetteranno di scoprire la verità sulla tua dolce metà!

Come sapere se mio marito ha un’altra SIM: 6 consigli

Iniziamo la nostra guida dove risponderemo alla domanda “Come faccio a sapere se mio marito ha un’altra SIM?” tramite 6 pratici consigli. Per ogni suggerimento ci saranno tutte le informazioni necessarie per aiutarti ad iniziare subito con le tue indagini. Buona lettura!

1. Osserva il suo comportamento

Come spiegato anche all’interno della nostra guida “Come capire se lui ti tradisce“, un uomo infedele (o molto propenso ad esserlo) adotta una serie di comportamenti ben precisi.

Questi influenzano anche il rapporto con il suo cellulare. Ciò vale ancora di più se ha deciso di fare il furbo attivando una seconda SIM a tua insaputa.

Quindi, se ti chiedi come scoprire se una persona ha due numeri di telefono, cerca di capire se tuo marito adotta uno dei seguenti comportamenti:

  • è geloso del suo cellulare;
  • nasconde il telefono;
  • non lo lascia più incustodito;
  • appare nervoso quando deve usare il cellulare in tua presenza.

Se noti uno o più di questi comportamenti, allora è il caso di alzare la guardia, perché di sicuro c’è qualcosa che ti sta nascondendo e che ha a che fare con il suo cellulare.

2. Effettua una ricerca fisica

Per scoprire se tuo marito ha un’altra SIM devi anche darti da fare fisicamente: quando lui non c’è, mettiti alla ricerca della sua ipotetica seconda scheda.

Di certo, se è un furbo potrebbe portarla sempre con sé, evitando di lasciare tracce. Tuttavia, spesso gli uomini che tradiscono non sono lucidissimi, specialmente se hanno perso la testa per un’altra donna.

Quindi, appena sei da sola in casa, effettua una ricerca fisica concentrandoti tanto sui posti più logici, quanto su quelli più nascosti. Ecco alcuni esempi:

come scoprire se una persona ha due numeri di telefono
  • i suoi cassetti;
  • le scatole presenti nel ripostiglio/garage/studio;
  • il retro dei quadri;
  • all’interno delle pagine di libri e riviste;
  • nell’astuccio dei suoi occhiali (da vista o da sole).

Tuttavia, durante la tua ricerca non farti prendere la mano. Infatti, il tuo passaggio non deve lasciare nessuna traccia. Quindi, evita di mettere la casa a soqquadro (come nella foto sopra) e metti sempre a posto quello che tocchi.

Allo stesso modo non lasciare più ordinato del solito, altrimenti l’effetto sarà lo stesso del caos. Muovendoti in questo modo, tuo marito non sospetterà di essere sotto controllo!

3. Verifica se il suo cellulare è dual SIM

Sul mercato la maggior parte dei telefoni di ultima generazione sono dual SIM, cioè permettono di utilizzare 2 schede contemporaneamente. Quindi, devi assicurarti se il suo cellulare fa parte del gruppo.

In tal senso hai 2 possibilità:

  • aprire lo sportellino del telefono e controllare se ci sono 2 SIM;
  • fare una ricerca su Internet per capire se il cellulare è dual SIM.

Se il modello supporta una sola scheda, puoi stare tranquilla. Invece, se il cellulare dovesse rivelarsi davvero dual SIM, allora è il caso di preoccuparsi sul serio e anche tu dovrai schierare l’artiglieria pesante. Con ciò intendo utilizzare un software spia.

Il termine non deve spaventarti: anche se non ne capisci nulla di questo campo, si tratta di uno strumento che tutti possono usare.

Sul mercato ce ne sono davvero molti, ma uno dei migliori è di sicuro mSpy (qui trovi il sito ufficiale), un’applicazione che ti permette di controllare un telefono a distanza e:

  • visualizzare le chat dei principali social network;
  • accedere alla galleria;
  • consultare il registro delle chiamate in entrata e uscita;
  • tracciare la posizione;
  • conoscere le reti Wi-Fi alle quali si collega.

In pratica, se tuo marito usa una seconda SIM per tradirti, oltre a scoprirlo, potrai anche ottenere le prove tangibili del misfatto. Queste, però, sono solo le funzioni più importanti; infatti, ce ne sono molte altre! Per conoscerle tutte leggi la nostra guida su come funziona mSpy.

4. Controlla i dispositivi collegati al modem di casa

Per scoprire se tuo marito ha un altro cellulare è importante anche controllare i dispositivi collegati al modem di casa.

Infatti, se tuo marito ha utilizzato la seconda SIM (magari mentre tu non c’eri o eri in un’altra stanza) con un altro telefono e si è collegato al Wi-Fi il suo dispositivo risulterà tra quelli collegati al modem.

come scoprire se tuo marito ha un altro cellulare

Per effettuare questo controllo ti basta eseguire il login al pannello di configurazione del tuo gestore Internet ed accedere alla sezione “Dispositivi collegati” (può avere un nome differente, ad esempio “Dispositivi connessi“).

Se hai delle difficoltà, ti basta fare una semplice ricerca in rete o contattare il servizio d’assistenza del tuo gestore. Ovviamente, per entrambi i casi è preferibile muoversi quando tuo marito non è in casa.

5. Analizza le bollette telefoniche

Un altro modo per sapere se una persona ha due numeri di cellulare è quello di controllare i movimenti di denaro ed eventuali bollette telefoniche.

Infatti, se tuo marito utilizza un’altra SIM dovrà pur ricaricarla. Se ciò avviene tramite carta di credito ti basta accedere ai tabulati del conto e controllare se ci sono uscite sospette.

Inoltre, vale la pena fare un check anche del suo traffico email. Questo perché se tuo marito possiede una seconda SIM collegata ad un piano che richiede un pagamento regolare (una volta la mese), per legge il suo operatore è obbligato ad inviare tramite posta elettronica l’avviso di pagamento della bolletta.

Se non possiedi le credenziali d’accesso alla sua casella di posta elettronica e/o il suo conto in banca puoi utilizzare un keylogger. Si tratta di un software che ti permette di recuperare tutti i caratteri digitati dalla tastiera.

Uno dei keylogger migliori sul mercato è Refog (qui trovi il sito ufficiale) perché è economico, funzionale e molto facile da usare. Qui sotto ti lascio la nostra recensione dove trovi la guida completa.

Come sapere se mio marito ha un’altra SIM: conclusioni

Arrivata alla conclusione di questo contenuto sai ormai come muoverti nel caso in cui ti stessi chiedendo se tuo marito ha un’altra SIM.

Tuttavia, prima di passare all’azione è bene ricordarti che accedere ai contenuti di un computer o telefono senza l’autorizzazione del possessore è un reato punibile dalla legge.

L’articolo che hai letto è stato redatto a scopo puramente informativo e l’autore non si assume nessuna responsabilità circa l’uso illecito delle indicazioni e delle nozioni contenute in questa pagina.

Vote

Leggi anche: