dodospy
Cerca
Close this search box.

Come hackerare un profilo Instagram: svelato l’arcano

come hackerare un profilo instagram

Vuoi sapere come hackerare un profilo Instagram? Cerchi un modo per hackerare Instagram senza farti scoprire? Allora continua a leggere!

Instagram è un social network utilizzatissimo. Infatti, questa piattaforma fa da vetrina ad influencer, artisti e a chiunque voglia condividere con il mondo le sue passioni. Allo stesso tempo, IG è utilizzatissimo per entrare in contatto con le altre persone. Di conseguenza, riuscire ad hackerare il profilo di un’altra persona, ti permette di accedere ad un numero enorme di informazioni.

Per quanto possa sembrare difficile, mettere le mani (e gli occhi) su di un profilo altrui è fattibilissimo. A patto però, di sapere come muoversi.

Se sei interessato all’argomento, ti consiglio di continuare con la lettura. Infatti, a breve ti spiegherò come hackerare un profilo Instagram, elencando tutte le tecniche più valide. In questo modo, qualunque sia l’account che ti interessi, i suoi contenuti potranno non essere più un segreto per te.

Come hackerare un profilo Instagram: migliore tecnica

Iniziamo la nostra guida con quello che è il metodo più efficace per hackerare Instagram. Mi sto riferendo all’avvalersi dei servizi offerti da un’applicazione spia. Sul mercato ce ne sono di diverse, ma in questa sede presenteremo solo le due migliori.

La prima che troviamo è mSpy (qui trovi il sito ufficiale). Si può affermare senza problemi, che questa è la migliore app spia disponibile in rete. Ciò è dovuto al vasto pacchetto di funzioni messe a tua disposizione ed alla facilità di utilizzo.

hackerare instagram

Infatti, una volta che l’avrai installata sul telefono da controllare, hackerare Instagram sarà un gioco da ragazzi. Ti basteranno un paio di clic per visualizzare chat, lista contatti, post e storie sulla tua dashboard.

Ma le possibilità offerte da mSpy non sono finite qui. Infatti, ti permetterà di avere pieno monitoraggio su traffico telefonico, SMS, download, posizione…Se vuoi farti un’idea più concreta, vai adesso su “Vedi Demo“, puoi farlo da qui.

Nel caso fossi interessato ad ottenere maggiori informazioni sul funzionamento di mSpy, puoi leggere la nostra recensione dedicata, che trovi a questo link.

Se lo desideri, puoi hackerare un profilo Instagram anche adesso. Devi solo creare un tuo profilo sul sito ufficiale di mSpy (ti basta cliccare qui). Fatto ciò, devi installare l’app sul telefono dove è presente l’account IG che ti interessa.

Il tutto si fa in un minuto, ovvero il tempo di chiedere in prestito il telefono da spiare ed inscenare una finta telefonata. Se poi hai problemi in tal senso, puoi sempre regalare un cellullare con l’app già installata.

In ultimo, ricorda che una volta in azione, mSpy diventa invisibile agli occhi del possessore del telefono. Quindi, su questo versante puoi stare tranquillo.

Anche Flexispy (qui trovi la homepage) è un’ottima soluzione quando si parla di come hackerare Instagram. Di nuovo, si tratta di un’app spia molto valida, utilizzatissima in Italia. Essa funziona sia per i dispositivi fissi che per i cellullari.

come hackerare instagram

Ciò significa, che se il profilo IG da hackerare è utilizzato da laptop, tablet o pc, per te non sarà un problema. Infatti, una volta in azione, potrai accedere all’account Instagram visualizzando ogni singolo aspetto: chat, storie, scambio di file, contatti eccetera.

Ovviamente Flexispy, non si limita solo a questo. All’occorrenza potrai utilizzare il device che ospita l’app, come se fosse un microfono ambientale. Oppure, installare un keylogger, per recuperare password e dati importanti.

Per dare un’occhiata a quello che quest’app può fare ti consiglio di andare sul sito ufficiale, scegliendo “Vedi Demo“. Qui trovi il link per accedere.

In alternativa, per maggiori informazioni su come funziona Flexispy, consulta il nostro articolo dedicato, che trovi qui.

Mettere in azione Flexispy è semplice. Devi solo installare l’app sul dispositivo dove è presente il profilo Instagram che vuoi hackerare. L’operazione è semplice e richiede solo in minuto. Tuttavia, in caso di problemi, puoi acquistare un device con il software di spionaggio già installato, regalandolo alla persona da controllare. Qui trovi il listino con i prezzi.

Una volta che Flexispy è installata diventa totalmente invisibile. Tale fattore ti permette di svolgere il tuo compito con calma.

Altri modi per hackerare Instagram

Adesso è tempo di valutare altri metodi per hackerare un profilo Instagram. Pur non essendo validi come la soluzione sopraelencata, se eseguiti per bene, offrono buoni risultati. Vediamoli nel dettaglio.

1. Keylogger

Un Keylogger, è un tool che, se installato su di un dispositivo, ti permette di recuperare tutti i caratteri digitati. Essi verranno salvati all’interno di un registro ed in perfetto ordine, così da recuperare informazioni importanti.

Tra i keylogger disponibili in rete, il migliore è di certo Refog (qui trovi il sito ufficiale). Si tratta di un programma di piccole dimensioni, facile sia da installare che da utilizzare.

Per tutti gli approfondimenti in merito a questo software ti rimando alla nostra recensione.

Refog, anche se in maniera indiretta, ti permetterà di hackerare un profilo IG. Infatti, oltre a recuperare eventuali messaggi all’interno delle chat, hai la possibilità di risalire alle credenziali di accesso dell’account stesso. Così facendo, potrai entrare nel profilo senza problemi.

Unico neo: il possessore del profilo potrebbe ricevere una notifica di avvenuto accesso da un altro dispositivo, insospettendosi. Quindi, fa attenzione!

2. Sniffing WiFi

Quando si parla di sniffing, si intende un modo per hackerare Instagram attraverso l’uso di una rete Wi-Fi. Si tratta di una tecnica tipica dei pirati informatici, atta a recuperare password e dati sensibili. Come avrai intuito, si tratta di un metodo che potrebbe dare buoni risultati, ma non così semplice da eseguire.

Nella pratica, tale tecnica consiste nell’analizzare tutti i dati che passano attraverso una rete Wi-Fi. Le reti pubbliche sono le più gettonate. Da queste si possono estrapolare i dati che più interessano utilizzando uno sniffer, ovvero un programma che svolgerà proprio la funzione di cui abbiamo parlato.

come hackerare un profilo instagram

Gli sniffer disponibili sul mercato non sono pochi. Tuttavia, solo alcuni funzionano davvero. Uno di questi è Wireshark. Si tratta di uno strumento valido sia per Mac che per Windows. Non è difficilissimo da utilizzare ed in rete puoi recuperare diversi tutorial che renderanno tutto più facile.

Per contro, sappi che, negli anni la sicurezza digitale è aumentata di molto. Quindi, soprattutto, grazie alla crittografia end-to-end, riuscire a “sniffare” intere conversazioni diventa sempre più complicato.

3. Ingegneria sociale

Un altro metodo che puoi prendere in considerazione per hackerare un profilo Instagram è l’ingegneria sociale. Ovvero, acquisire fiducia agli occhi del possessore dell’account che ti interessa.

Entrando nello specifico, devi fare in modo che la persona in oggetto, si senta libera di lasciarti il suo telefono. Una volta con il dispositivo tra le mani hai due scelte. Accedere direttamente ad Instagram, raccogliendo quante più informazioni possibili oppure, decidere di installare mSpy o Flexispy, ovvero le app spia di cui abbiamo già parlato.

4. Password memorizzate nel browser

Un altro metodo per hackerare Instagram è quello di utilizzare le password memorizzate nel browser.

Il tutto si basa sul fatto che i browser (Chrome, Firefox etc…) permettono di salvare le credenziali di accesso ad IG. Questo evita la noia di digitarle ogni volta che ci si vuole loggare alla piattaforma.

Così facendo, ti basterà mettere le mani sul dispositivo della persona che ti interessa, cliccare sull’icona del browser, digitando Instagram nella barra in alto. Se l’accesso è già stato eseguito, nel 99% dei casi visualizzerai tutte le informazioni del caso senza problemi.

Inoltre, puoi anche prestare il tuo portatile, sollecitando un accesso a IG. Fatto questo, puoi provare a salvare le credenziali (il browser te lo chiederà in automatico) ed accedere con calma in seguito.

5. Phishing

Ultima tecnica della nostra lista su come hackerare Instagram è quella del Phishing. Anche se si tratta di una metodologia più complicata delle altre, vale la pena di dedicarle uno spazio tutto suo.

Nella pratica dovrai inviare un’email di esca alla persona che possiede l’account IG che ti interessa. All’interno della missiva dovrai inserire un messaggio, scritto ad arte, dove chiedi le credenziali per accedere ad Instagram.

Se la vittima “abbocca” avrai recuperato email e password. Ciò ti permetterà di accedere al profilo Instagram senza difficoltà. Naturalmente, è chiaro che, mettere in pratica il phishing, richiede almeno una buona conoscenza informatica.

Quindi, se non sei capace a farlo o se non hai una persona esperta e fidata alla quale rivolgerti, è buona cosa pensare ad un altro metodo presente della nostra lista.

Per approfondimenti leggi anche: come scoprire la password di Instagram.

come hackerare instagram

Bene, siamo giunti alla fine di questa guida su come hackerare un profilo Instagram.

Tuttavia, prima di metterti all’opera è bene che tu sappia che spiare i social e gli altri contenuti di uno smartphone è un reato punibile dalla legge.

L’articolo che hai letto è stato redatto a scopo puramente informativo e l’autore non si assume nessuna responsabilità circa l’uso illecito delle indicazioni e delle nozioni contenute in questa pagina.

5/5 - (2 votes)

Leggi anche: