dodospy

Come hackerare Facebook nel 2022: guida completa

come hackerare facebook

Vuoi sapere come hackerare Facebook? Cerchi un modo sicuro per hackerare Facebook di un’altra persona? Molto bene, sei proprio nel posto giusto.

Facebook è tra i social network più diffusi ed utilizzati al mondo. Infatti, anche se un po’ in declino, resta sempre un caposaldo, una sicurezza presente su miliardi di smartphone, laptop e pc. Del resto, è uno dei metodi più efficaci per restare vicino a familiari lontani o per riallacciare i contatti con persone che non vediamo da anni.

Stando così le cose, tutto quello che facciamo nella nostra vita reale lascia una traccia sul nostro profilo. Quindi, se hai dei dubbi sulla condotta di un figlio o di un partner è su Facebook che devi controllare. Se non sai come fare, non devi preoccuparti.

Infatti, nell’articolo che trovi di seguito ti spiego come hackerare Facebook. Quindi, continuando a leggere conoscerai tutte le tecniche più valide per mettere le mani su un profilo Fb. A te non resta che scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Come hackerare Facebook: 6 tecniche

Diamo inizio alla nostra guida su come hackerare Facebook nel 2022. Per ogni opzione provvederò ad elencare tutte le informazioni necessarie, così da permetterti di scegliere con cognizione di causa. Buona lettura.

1. Keylogging

Se cerchi un modo per hackerare Facebook dovresti prendere in considerazione l’idea di utilizzare un keylogger. Infatti, questa è forse la tecnica più efficace. Ma andiamo per ordine.

Quando si parla di keylogger si intende un software che occupa pochissima memoria. La sua funzione è quella di salvare all’interno di un registro dedicato tutti i caratteri digitati sulla tastiera del dispositivo dove è installato.

In questo modo sarai in grado di recuperare la password di accesso del profilo Facebook che vuoi hackerare.

Con una veloce ricerca in rete trovi tantissimi esempi. Tuttavia, qui ti propongo il migliore della lista. Si tratta di Refog (qui trovi il sito ufficiale). I suoi punti di forza sono la poca memoria che occupa, la facilità di utilizzo ed i costi contenuti. Trovi tutte le caratteristiche in questo articolo.

hackerare facebook

Se vuoi metterti all’opera già adesso, il primo passo da compiere è quello di andare al sito ufficiale. Da lì, devi scegliere il servizio più adatto alle tue esigenze. Ultimo passo è quello di installare il keylogger sul dispositivo dove è caricato il profilo Facebook da hackerare.

Quest’ultima fase è più facile di quello che sembra. Se vivi insieme alla tua vittima, puoi farlo quando lei dorme. Oppure, puoi chiedere in prestito il telefono per una finta telefonata, allontanarti di qualche metro ed installare il keylogger.

Inoltre, una volta in funzione, Refog diventa invisibile ed allo stesso tempo inizierà a salvare tutti i caratteri digitati. Puoi iniziare a leggere le chat, ma ancora più importante, potresti recuperare la password dell’account Fb. In questo modo, puoi accedere direttamente all’account che ti interessa dal tuo dispositivo.

2. App spia

Un altro modo per hackerare Facebook è quello di affidarti ad un’applicazione spia. Anche in questo caso, il mercato trabocca di scelte. Tuttavia, io ti presenterò solo le migliori due.

Il top di gamma in assoluto è mSpy (qui trovi il sito ufficiale). Del resto, si tratta di una delle app spia più utilizzate, tanto in Italia quanto all’estero.

come hackerare facebook

mSpy ti permette di avere sotto controllo ogni singolo aspetto di Facebook: amici, chat, post e storie. Potrai anche ascoltare tutte le chiamate effettuate tramite Messenger. In questo modo, se ci dovesse essere qualcosa che non va, lo scoprirai subito.

Lo stesso discorso vale anche per tutti gli altri social network. Inoltre, potrai anche conoscere tutte le altre app scaricate, comprese le dating app come Badoo e Tinder. Inoltre, avrai sotto controllo anche il traffico vocale e gli SMS. Mentre, grazie alla geolocalizzazione saprai sempre dove si trova il telefono. Allo stesso modo, potrai controllare la percentuale della batteria e se il Wi-Fi è attivo.

Puoi anche accedere alla casella di posta elettronica, ma questo è solo l’inizio! Se vuoi conoscere tutti gli strumenti al tuo servizio, puoi controllare la demo che riproduce la dashboard, la trovi cliccando qui.

In alternativa, leggi anche la nostra recensione su mSpy, in cui troverai tutti gli approfondimenti del caso.

Per utilizzare adesso mSpy devi prima creare il tuo account, inserendo un indirizzo email e la tua username. Dopodiché, devi installare l’app sul telefono dove è presente il profilo Facebook da hackerare. Tale operazione richiede solo un minuto.

Per eseguirla, puoi chiedere in prestito il telefono della vittima, utilizzando come scusa una telefonata urgente da fare. Così, una volta con il telefono tra le mani, puoi allontanarti ed installare mSpy. Nel caso non dovessi essere un attore (o attrice!) da oscar, puoi sempre regalare un telefono con l’app già installata.

Se poi la vittima utilizza un iPhone, conoscendo le credenziali iCloud puoi fare tutto da remoto e con calma. Una volta terminata l’installazione, l’app diventa invisibile al possessore del telefono. Quindi, sarà difficile scoprirti.

Come ti dicevo, se vuoi hackerare Facebook non potevi trovare di meglio. Inizia adesso le tue indagini, scarica ora mSpy.

Un altro esempio di applicazione spia molto valida è Flexispy (clicca qui per il sito ufficiale). Essa funziona sia per i dispositivi mobili che per i fissi. Quindi, se l’account Facebook che vuoi hackerare è presente su un laptop o pc non avrai problemi a spiarlo.

hackerare facebook

Flexispy ti permette di visualizzare tutti gli aspetti di un profilo Facebook. Quindi, potrai accedere alla lista amici, leggere tutte le chat, controllare i post e le storie. Potrai anche monitorare tutti i commenti ed un eventuale scambio di file.

Tale controllo è esteso anche agli altri social network, come Instagram, WhatsApp , YouTube etc. Inoltre, potrai leggere tutte le email e gli SMS. Se ne hai bisogno, puoi anche utilizzare il dispositivo che stai spiando come se fosse un microfono ambientale.

Per alcuni device è possibile mettere in funzione un keylogger che permette di registrare tutti i caratteri digitati dalla tastiera. Questi saranno salvati in maniera ordinata all’interno di registri dedicati. Si tratta di un ottimo mezzo per accedere alle password.

Scopri adesso tutte le funzioni messe a disposizione da Flexispy cliccando qui.

come hackerare facebook

Per iniziare subito ad hackerare Facebook con Flexispy devi installarla sul dispositivo interessato. Questa operazione richiede solo un attimo. Puoi usare la tecnica della falasa telefonata oppure decidere di regalare un dispositivo con l’app già installata.

Cliccando qui trovi il listino completo di tutti i prodotti disponibili. Inoltre, sappi che ci sono diversi tipi di abbonamento, le fasce più alte richiedono un investimento più alto, ma ti fanno accedere ad un pacchetto funzioni più ampio. Tuttavia, non si parla mai di cifre troppo elevate.

Inoltre, sappi che una volta attiva Flexispy è invisibile. Come puoi vedere, si tratta di un’ottimo mezzo per hackerare Facebook. Scaricalo ora cliccando qui.

3. Decriptatori di Password

Un altro modo per hackerare Facebook è quello di utilizzare un decriptatore di password. Si tratta di un programma che ti permette di scovare tutte le password memorizzate all’interno dei diversi browser per Windowos.

Per utilizzarlo, devi scaricarlo sul computer dove è utilizzato il profilo FB che ti interessa. Cliccando qui trovi il link per il download di uno di questi decriptatori. L’operazione è completamente gratuita. Terminata l’installazione, devi cliccare su “Start Recovery“.

In poco tempo, visualizzerai due colonne. In quella denominata “Password” troverai appunto la password per accedere a Facebook, mentre in quella chiamata “Facebook Login” l’indirizzo email dell’account corrispondente. Grazie a queste informazioni potrai accedere al profilo che ti interessa anche dal tuo device.

Come vedi, si tratta di una tecnica che da buoni risultati. Tuttavia, per metterla in pratica dovrai avere tra le tue mani il pc della vittima per almeno qualche minuto. Questo fattore rende l’utilizzo dei decriptatori di password non sempre possibile.

4. Phishing

Il phishing è un’ottima tecnica per hackerare Facebook. Va detto tuttavia che è piuttosto difficile da mettere in pratica.

Si tratta di inviare una email alla persona da spiare, chiedendo le credenziali di accesso al suo profilo Facebook. Naturalmente, la lettera deve essere compilata in maniera esemplare così da non destare alcun dubbio.

Di conseguenza, se non sai come fare o non conosci nessuno di estremamente fidato che possa aiutarti, non ti consiglio di provarci, in quanto il rischio di essere scoperto è estremamente elevato e potresti finire in guai seri.

5. Ingegneria sociale

Se vuoi sapere come hackerare Facebook sappi che puoi anche affidarti all’ingegneria sociale. Si tratta di una soluzione efficace quanto semplice, anche se comporta un bel po’ di pelo sullo stomaco.

In parole povere, dovrai conquistarti la piena fiducia della persona che possiede il profilo Facebook che vuoi hackerare. Così facendo, essa ti concederà in prestito il suo cellullare o pc ad ogni tua richiesta.

Una volta con il dispositivo tra le mani devi solo allontanarti quel tanto che basta e scegliere come muoverti. Puoi utilizzare questo arco di tempo per accedere a Facebook e dare un’occhiata veloce oppure puoi decidere di installare indisturbato un’app spia o un keylogger.

6. Sniffing

La sesta ed ultima tecnica della nostra guida per hackerare Facebook è lo sniffing. Si tratta di un sistema di spionaggio molto valido, ma non eseguibile da tutti. Del resto, questo modus operandi è tipico dei pirati informatici.

Lo sniffing ti permette di analizzare tutti i dati che viaggiano all’interno di una rete Wi-Fi, la cosa si fa ancora più facile se si tratta di una rete pubblica. Una volta iniziata la caccia ai dati, dovrai recuperare le informazioni che più ti interessano.

Puoi estrapolare tanto le chat quanto le credenziali di accesso del profilo. Per eseguire questa operazione dovrai munirti di uno sniffer, ovvero un software creato a tale scopo.

In rete se ne trovano tantissimi, ma il migliore è di certo Wireshark. Questo funziona senza problemi sia per Windows che per Mac. Inoltre, si utilizza con facilità, ed in caso di problemi ci sono diversi tutorial disponibili in rete.

Tuttavia, è giusto che tu sappia che nel tempo la sicurezza digitale è diventata molto più efficiente. Ciò soprattutto grazie alla crittografia end-to-end. Quindi, lo sniffing non è più efficace come una volta.

Per maggiori informazioni leggi anche: come trovare la password di Facebook.

hackerare facebook

Bene, siamo giunti alla fine di questa guida su come hackerare Facebook.

Tuttavia, prima di metterti all’opera è bene che tu sappia che spiare i social e gli altri contenuti di uno smartphone è un reato punibile dalla legge.

L’articolo che hai letto è stato redatto a scopo puramente informativo e l’autore non si assume nessuna responsabilità circa l’uso illecito delle indicazioni e delle nozioni contenute in questa pagina.

5/5 - (2 votes)

Leggi anche: